KICKSTARTER NEWS

Fox on the Run: presto su Kickstarter

Fox on the Run

Amici di Meepleland, oggi vogliamo parlarvi di Fox on the Run, il nuovo gioco ideato da Salvo Guastella che sarà protagonista della prossima campagna Kickstarter di BeeZarre Games.

Fox on the Run

Zev ,il grande lupo grigio, ha catturato la piccola Scarlett con l’aiuto dell’infido Puffer. Riuscirà il coraggioso Indigo a liberarla o finirà anche lui in trappola?

Queste sono le premesse di Fox on the Run, ma vediamo di cosa si tratta più nello specifico.

Caratteristiche:
Giocatori: 2-4
Durata Partita: 15 minuti.
Età: 10+

Contenuto*:
22 Tessere Percorso
3 Tessere Partenza
4 Tessere Personaggio
4 Pedine
(*contenuto base della versione demo da noi provata)

Fox on the Run

Il Gioco:
In Fox on the Run verremo divisi in 2 squadre, le Volpi (Indigo e Scarlett) che dovranno collaborare riuscire a scappare dai Guardiani (Zev e Puffer) che dovranno fare in modo di catturare anche Indigo o evitare la fuga degli avversari. Come? presto detto.

Fox on the Run

Innanzitutto formeremo un quadrato 5×5 utilizzano le 22 Tessere Percorso coperte più le 3 Tessere Partenza (queste andranno posizionate in punti prestabiliti), fatto questo i giocatori pescheranno casualmente il proprio personaggio  (in caso di 3 giocatori  2 formeranno una squadra e l’altro utilizzerà entrambi i membri della squadra avversaria, mentre in 2 giocatori ognuno controllerà una squadra completa).
Il turno è prestabilito:
1) Indigo
2) Puffer
3) Scarlett
4) Zev

Fox on the Run

Al nostro turno, potremo muoverci liberamente in Orizzontale o Verticale di 1 posizione, se la tessera sulla quale arriviamo è coperta, allora la scopriremo e finiremo il nostro movimento su di essa, se invece è stata precedentemente scoperta, il nostro movimento dovrà continuare seguendo le frecce riportate sulla tessera, fino a che non arriveremo ad una tessera coperta, un punto di partenza, una tessera su cui siamo già passati durante questo turno o una tessera occupata da un altro personaggio con cui non possiamo condividere la posizione. 

Fox on the Run

Una volta terminato il movimento potremo utilizzare l’abilità del personaggio (a parte quella di Indigo, visto che lui ha la capacità di muoversi in diagonale e quindi può utilizzare la sua abilità già nella prima fase del turno). Le abilità ci permetteranno, a seconda del personaggio di:
Scambiare 2 tessere scoperte adiacenti* (Scarlett) 
Ruotare 1 tessera scoperta adiacente* (Puffer)
Rivelare 1 tessera adiacente*(Zev)
*per adiacente faremo riferimento alle 8 tessere che formano un quadrato 3×3 intorno al personaggio in questione
Le tessere prese in causa non dovranno essere occupate da un altro personaggio.

Modalità di Vittoria:
Ogni squadra ha le proprie condizioni di vittoria:
le Volpi vincono se Indigo entra nella tessera occupata da Scarlett (non viceversa) e Zev non è in una tessera a lei adiacente;
i Guardiani vincono se, Zev entra nella tessera occupata da Indigo o se vengono scoperte tutte le tessere percorso.

Fox on the Run

Considerazioni:
Parliamo sicuramente di un gioco dal regolamento semplice, che tra spiegazione e prima partita non ci occuperà più di 30 minuti, ma che ci promette di farci divertire. Adatto come spezza serate, dopo qualche german cinghialone o semplicemente per passare una serata con più partite consecutive.
Non lasciatevi trarre in inganno dalla semplicità delle regole, la randomizzazione del tabellone lo rende un easy to learn, hard to mastery e sbagliare una mossa, può costarvi la vittoria. Ammettiamo che inizialmente potrebbe sembrare leggermente sbilanciato a favore dei Guardiani (per il fatto delle 2 condizioni di vittoria) e alle prime partite questa sensazione è rimasta, ma giocando più partite consecutivamente abbiamo notato che la percentuale vittorie delle squadre è stato molto equilibrato.
Naturalmente questa è la versione demo, ma in campagna ci sarà la possibilità di sbloccare espansioni e nuovi personaggi. 
Vi consigliamo quindi, di seguire e non farvi sfuggire la campagna kickstarter di Fox on the Run!

Sull'autore

Ignazio Piras

Add Comment

Click here to post a comment